Benvenuto nel sito della Associazione Civico 17 di Roma - email: civico17.roma@gmail.com

"Gente gentile"
Il calendario 2013 delle persone gentili del Municipio XVII
Regolamento

Art. 1

(Contenuto e obiettivo)

"Gente gentile" è un calendario nel quale per ogni mese viene inserita la foto di una o più persone, che svolgono con particolare gentilezza, un'attività a contatto con il pubblico nel XVII Municipio.

Con questa iniziativa, l'Associazione di quartiere Civico 17 - senza scopo di lucro, ed operante nel Municipio - intende promuovere la gentilezza come espressione di senso civico e di qualità di vita.

Art. 2

(Indicazione e selezione dei "gentili")

I residenti del Municipio XVII possono indicare come “gentile” qualsiasi persona che operi nel nostro Municipio (non necessariamente vi deve anche abitare) a contatto con il pubblico, (per es. un negoziante, commesso, addetto ad un Ufficio postale, al Municipio, alla ASL, ecc).

Chi indica una persona gentile deve impegnarsi:

  1. A preavvisarla dell’iniziativa, onde accertarne il gradimento.

  1. Successivamente, a recapitare una email con oggetto: “gente gentile”, all'indirizzo civico17.roma@gmail.com, per segnalarci la persona indicata, specificando nome e cognome, indirizzo dove svolge la propria attività, e un recapito telefonico dove contattarla.

  1. Ad essere presente alla festa, che organizzeremo in occasione della consegna degli “Attestati di gentilezza”, per presentare la “persona gentile” indicata

N.B. Le segnalazioni vanno inviate entro e non oltre il mese di novembre 2012.

Art. 3

(Modalità di selezione)

Le segnalazioni arrivate nei termini e con i requisiti predetti verranno pubblicate nel calendario se non superiori al numero di 24, disposte in posizione singola o abbinata per ogni mese.

Se superiori a 24, verranno estratte a sorte le 24 segnalazioni da pubblicare, con un correttivo di genere che miri al massimo equilibrio possibile.

A tutti i segnalati, Civico 17 consegnerà - in occasione di un incontro pubblico - un "Attestato di gentilezza" e tutti i nominativi saranno pubblicati nell' "anagrafe dei gentili", che vi invitiamo a visitare cliccando sul link, e che, come per le passate edizioni, verrà aggiornato e sarà visibile nel sito dell'Associazione.

L'Associazione Civico17 si riserva la facoltà di verificare il requisito di gentilezza nel tempo – direttamente o previa segnalazione - al fine di aggiornare l' "anagrafe dei gentili".

Art. 4

(Precisazioni finali)

I calendari saranno donati al pubblico. Eventuali liberalità serviranno per l'autofinanziamento dell'Associazione Civico 17. che non ha scopo di lucro.

Pubblicato da Raffaele giovedì 18 ottobre 2012 0 commenti

 

La visita di un museo può aiutare persone "senza fissa dimora" ?

La scommessa era questa, quando con la nostra associazione di quartiere "Civico 17" ci siamo messi d'accordo con l'associazione "Binario 95" - che accoglie le persone che dormono alla stazione Termini - per organizzare una visita guidata di Castel Sant'Angelo per i loro amici.

"Guarda quanto sono belli - fa scherzando, ma con soddisfazione Fabrizio, il loro responsabile, mentre ci raduniamo prima di entrare nel Castello - Se avessi visto in che stato erano quando li abbiamo incontrati, non li avresti riconosciuti, ora che sono tutti belli sbarbati, puliti e con i vestiti in ordine".

Michael, la nostra guida, riesce ad interessarli con retroscena divertenti, come l'ascensore a corda del papa grasso che non voleva fare le scale; e solo così, a poco a poco,  si scioglie dai loro occhi la soggezione per essere in un luogo tanto insolito.

"Basta una separazione, un licenziamento o entrambi - mi dice Fabrizio quando gli chiedo qualche storia dei suoi amici - e inizia il naufragio che ti porta in poche settimane a dormire alla stazione. Pensi che sia per una notte, invece torni, poi perdi il senso del tempo, dell'identità, del decoro".

Tutti guardano i soffitti della sala. "Si chiamano grottesche queste decorazioni - dice Michael - perché vengono dallo stile dei Romani scoperto con le grotte dei primi scavi archeologici"

Miriam ride per questa buffa storia delle grotte e si copre per pudore la parte sinistra dei denti che le mancano per un pugno ricevuto da un suo compagno violento da cui è scappata.

"Noi ricostruiamo prima di tutto delle relazioni - mi dice ancora Fabrizio - perché da lì inizia il lento restauro delle persone. Facciamo colazione insieme alle otto, quando il dormitorio della Caritas dove passano la notte chiude. Poi abbiamo laboratori di pittura, scrittura e da poco anche di teatro. Tutte occasioni per tornare a vivere una dimensione sociale. E senza che diciamo nulla, tornano da soli  a lavarsi, mettersi vestiti puliti e persino a parlare tra loro".

Siamo arrivati alla terrazza più alta e l'angelo del Castello e proprio lì vicino.

"Fa il gesto di rinfoderare la spada  - spiega  Michael - per significare che la peste è finita".

Tutti ridono e vogliono la foto di gruppo con San Pietro sullo sfondo.

"Gli alti dietro, i bassi avanti,...più stretti...- arriva anche l'uomo taciturno che soffre di depressione ma che oggi ha voluto esserci - ridete e dite: BINARIO 95!" Tutti eseguono gli ordini di Fabrizio e lui scatta la foto.

E' venuta bene.La mostra a tutti

Insieme, guarisce anche la peste della solitudine

Massimo Marnetto

Pubblicato da Matteo Barboni giovedì 31 maggio 2012 0 commenti

TRA I GRANDI MERCATI DEL TRIONFALE - NUOVE TRASFORMAZIONI

domenica 27 maggio 2012

organizzata e guidata da Marialuigia Argentiero, Franca Toller ed Andrea Bassan

Con il contributo straordinario e gradito di Giovanni Barbera, Presidente del Consiglio del Municipio XVII.

 

Pubblicato da Raffaele mercoledì 30 maggio 2012 0 commenti

oltre le caserme, la ‘nuova’ architettura pubblica

domenica 15 Aprile 2012     31°passeggiata di CIVICO 17

guidata da Maria Letizia Zozi insegnante di Storia dell'Arte

Pubblicato da Raffaele sabato 28 aprile 2012 0 commenti

….e siamo alla TRENTESIMA PASSEGGIATA !!!!!!!!!!!

18 Marzo 2012: un'altra domenica alla scoperta del nostro territorio

il tema  : dal ministero della ‘Farnesina’ alla stazione FS ‘Farneto’al limite del municipio, ai margini del parco pubblico di Monte Mario
a cura di Franca Toller e  con la partecipazione di Antonio Vitullo ed Andrea Bassan

Abbiamo scoperto un angolo inesplorato con aspetti contraddittori di coraggioso investimento culturale (Le Officine Farneto ) e di incredibile incuria ambientale ( la ex Stazione FS Farneto ).

Quest' ultimo aspetto merita certamente un approfondimento da parte di Civico17.

E' indecoroso un simile abbandono che lascia spazio anche a forme di degrado civico all'apparenza tacitamente tollerate.

Pubblicato da Raffaele lunedì 19 marzo 2012 0 commenti

Nonostante il tempo minaccioso un bel gruppo di intrepidi ha goduto della 29° Passeggiata per Prati di domenica 19/02/2012

il tema  : Piazza Cavour- luogo storico e "basse" trasformazioni urbane


a cura di Marialuigia Argentiero e  con la partecipazione di Enrico Bassan

Grazie alle nostre guide. Grazie inoltre ad Andrea Bassan e Matteo Barboni per la documentazione fotografica .

Pubblicato da Raffaele mercoledì 22 febbraio 2012 0 commenti

IMG_0488aQuesta notte è morto in ospedale l'architetto e urbanista Gianni Nigro, che abbiamo conosciuto come associazione in una conferenza (23°passeggiata, del 13 marzo scorso) dal titolo "PROSPETTIVE DEL NUOVO PIANO REGOLATORE DI ROMA PER IL MUNICIPIO XVII".

Ci dispiace moltissimo.

Anche se abbiamo avuto l'occasione di apprezzarlo solo quella volta, ci ha subito trasmesso, oltre alla professionalità e alla chiarezza con cui illustrava i suoi concetti, una gran simpatia e cordialità.

Desideriamo, come CIVICO 17, ricordarlo su queste pagine per tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo.

Pubblicato da Matteo Barboni martedì 14 febbraio 2012 0 commenti

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 22 gennaio si è svolta la 28° Passeggiata per Prati dal titolo

"Deposito Atac Delle Vittorie. Il nodo di piazza Bainsizza: passato, presente ...ed il futuro ? "

Oltre al nostro Andrea Bassan, che ha curato anche l'organizzazione della Passeggiata, ci hanno accompagnati i Professori Elena Mortola ed Alessandro Giangrande  rappresentanti del Coordinamento Cittadino Progetto Partecipato di cui vi esortiamo a visitare il sito: http://ccprogettopartecipato.blogspot.com/ ed alle cui attività siate invitati a partecipare

Ha concluso la passeggiata Raul Carboni dell'Associazione AIOMI. http://www.aiomi.it/

Pubblicato da Raffaele mercoledì 25 gennaio 2012 0 commenti

Centenario “Prati - Della Vittoria”
PROGETTO
promozione di uno studio di riqualificazione dell’ambiente urbano
con l’individuazione di spazi pedonali e ciclabili protetti
da effettuarsi con la partecipazione degli istituti scolastici (dal grado della scuola primaria a quello superiore) presenti sul territorio allo scopo di individuare una rete di spazi urbani potenzialmente in grado di migliorare le condizioni di sicurezza e qualità ambientale per tutti i cittadini, ma in particolare per quelli con maggiori difficoltà (bambini, studenti, anziani) (piano di microurbanistica)
     premessa e scopi del progetto
La presente proposta di progetto nasce nell’ambito dell'avviso pubblico “CENTENARIO PRATI-DELLA VITTORIA”, promosso dal Municipio Roma XVII e nella quale i firmatari si ritrovano appieno; nata su suggerimento di alcune insegnanti della scuola primaria Pistelli per promuovere e facilitare la partecipazione dei bambini e dei giovani nei processi decisionali di trasformazione, miglioramento, valorizzazione e gestione dell'ambiente di vita, in applicazione della Carta dei Diritti dell'Infanzia, è promossa e sostenuta da due associazioni di volontariato attive sul territorio municipale, quali l’associazione CIVICO 17, che da quattro anni opera con diverse iniziative di promozione sociale e culturale [http://civico17.blogspot.com/], e l’associazione PSP (Progettazione Sostenibile Partecipata), che svolge già da anni un cospicuo lavoro nel settore specifico, con seminari e pubblicazioni [http://www.progettazionepartecipata.org/] e ha  collaborato nel 2011 alla gestione del  Laboratorio di Progettazione Partecipata del Municipio Roma XVII per l’area del deposito ATAC di piazza Bainsizza.
Con lo spirito proprio di chi vive e lavora nella realtà quotidiana del territorio “Prati - della Vittoria”, il gruppo propone che questa celebrazione divenga veramente “l'occasione per ripensare il quartiere, la sua conformazione urbanistica, la sua vicenda storica, le sue linee di sviluppo e, soprattutto, per mettere in campo delle idee e delle proposte che guardino al futuro e rappresentino, anche operativamente, una successiva tappa della sua evoluzione”.
Riteniamo a questo proposito che tema principale della vivibilità della nostra città – nello specifico di quella storica e consolidata - sia la fruizione libera degli spazi comuni, quali strade, vie e piazze, oggi negata oltre ogni limite di comprensibilità per la prepotente e inesorabile invasione dei mezzi motorizzati, sia in sosta, si in movimento; e di tutto quanto è ad esso legato: segnaletica varia, cartelloni pubblicitari, ringhiere di protezione, ecc.; il fenomeno è tale, che non è più nemmeno immaginabile una percezione e fruizione di questi spazi diversa: appare dunque ai più ineluttabile, benché stridente e contraddittoria in modo evidente, la compresenza ovunque di auto, motorini, motociclette, camion e pullman con marciapiedi, attraversamenti pedonali, viali alberati, fontane, arredo urbano.
Questo è l’ambiente in cui tutti noi viviamo quotidianamente; questi gli effetti del fenomeno: bruttura, sporcizia, inquinamento e pericolo.
     obiettivi: sensibilizzazione dei giovani al problema della vivibilità dell’ambiente urbano / restauro ambientale pianificato del territorio “prati – della vittoria”
Crediamo che il primo obiettivo da porsi come cittadini sia la “diffusione di una maggiore sensibilità sulle tematiche ambientali”, al preciso scopo di indurre una “virtuosa modificazione dei comportamenti in tema di risparmio energetico, e riduzione dei consumi”. Questo per noi avviene a cominciare dai giovani e anche dai più piccoli; ma non basta il lavoro fatto nelle scuole, a volte molto serio ma spesso in condizioni veramente deficitarie quanto a mezzi e risorse; tra le finalità del gruppo c’è appunto quella di attivare la partecipazione dei bambini e dei giovani nella pratica della cittadinanza attiva attraverso laboratori permanenti scolastici e/o extrascolastici, orientati alla conoscenza diretta delle istituzioni, degli spazi sociali e delle realtà del territorio; come associazioni, professionisti, insegnanti, crediamo che sia possibile realmente progettare insieme la nostra città a misura di tutti.
A cent’anni dalla data che segnò l’inizio dei tracciati viari che compongono ancora oggi il bel disegno dell’insieme urbano che oggi chiamiamo “Prati – della Vittoria” – unico a Roma quanto a larghezza delle sezioni stradali, presenza di alberature ad alto fusto e varietà delle tipologie edilizie, nonché per la presenza di numerose e importanti sedi istituzionali, tutte degne opere di architettura moderna – pensiamo sia oggi urgente proporre un ‘restauro’ di questo ambiente urbano, reinterpretandone gli spazi storici alla luce delle esigenze attuali e in funzione soprattutto di una sua fruibilità alternativa al mezzo motorizzato, attraverso percorsi ciclo-pedonali protetti.
     il progetto: principi e finalità concrete – la mappatura del territorio
Il punto di partenza del progetto che proponiamo è l’assioma che il cittadino ha oggi bisogno prima di tutto di ritrovare gli spazi dove potersi muovere o sostare liberamente e senza pericolo; di questi poteva godere una volta, nella città preindustriale non motorizzata; sempre meno fino ai nostri giorni. Oggi c’è un gran desiderio di recuperare quella libertà e mobilità (al di fuori dai grandi traffici motorizzati), il desiderio di vivere e riscoprire con piacere la dimensione locale, del quartiere, del vicinato.
“La progettazione di ogni intervento atto a migliorare la qualità di un ambito urbano o territoriale richiede la conoscenza approfondita del contesto” (Giangrande A., Mortola E., Manuale di auto-progettazione per piccoli interventi di riqualificazione dell’ambiente urbano, Comune di Roma, 2000). Il progetto prevede a tale scopo la definizione di una mappa di intervento dell’area “Prati - della Vittoria”, con l’individuazione di luoghi e spazi atti a ospitare aree di sosta e percorsi ciclo-pedonali protetti.
a.       La mappa metterà in evidenza i luoghi critici e quelli potenzialmente ricchi di qualità dell’area
b.      Tra questi, indicherà le aree e i percorsi già attrezzati allo scopo, suggerendone le opere per migliorarne la funzionalità e l’aspetto estetico
c.       Suggerirà infine le linee di intervento generali per la realizzazione di microprogetti di cui l’Amministrazione Municipale dovrà tener conto per l’attuazione di un piano coordinato e partecipato (Planning for Real); l’attività di progettazione partecipata è già una realtà nel nostro Municipio e crediamo che abbia ancora maggior senso nella definizione della sistemazione delle aree scoperte comuni, perché non si realizzino più opere pubbliche in modo disorganico o, peggio, inutile, opere che spesso non vanno incontro alle reali richieste di chi vive e lavora nella città.
d.      Si articolerà in tre sezioni diverse: 1) aree pedonali protette; 2) verde dei viali, delle aiuole e dei piccoli giardini; 3) percorsi ciclo-pedonali protetti.
È previsto lo sviluppo del progetto in due anni, il corrente e il successivo 2012/13. In seguito verranno specificate e comunicate le fasi e i modi della realizzazione del progetto.
A mero titolo di rimborso spese forfettario riteniamo congruo un finanziamento minimo - solo a partire dall’anno prossimo - di 2,000.00 Euro totali, a carico del Municipio XVII.
alcune insegnanti della scuola primaria pistelli – associazione civico 17 - associazione psp

Pubblicato da Silvia lunedì 23 gennaio 2012 0 commenti

Alla fine di novembre, per iniziativa di due insegnanti della scuola elementare Pistelli di via Monte Zebio e assieme al nostro Andrea Bassan, è stata organizzata con due classi III, una passeggiata nel quartiere delle Vittorie - prendendo spunto dalla ricorrenza del centenario della sua fondazione - allo scopo di riflettere insieme ai giovanissimi studenti sulla realtà del quartiere in cui si vive e studia.

Il tema è stato svolto in due momenti diversi:

a. il primo, in classe, con proiezioni di immagini su lavagna elettronica, per introdurre alcune idee generali e considerazioni che sono alla base della forma della città e della sua storia, nello specifico, per la città situata tra il fiume Tevere e Monte Mario

b. l’altro momento è avvenuto una settimana dopo, sul posto, per verificare ed esplorare i luoghi reali; per riflettere, anche nella forma del gioco, su quanto appreso precedentemente in classe; con un breve itinerario si è percorso il quadrilatero di strade attorno alla scuola, per proseguire la passeggiata sui due assi portanti - disegnati per l’Esposizione Universale del 1911 - del nucleo primitivo del quartiere: via Prestinari e viale Mazzini, generati dal ponte Risorgimento, ancora riconoscibili per l’ampia sezione alberata e le vaste aiuole in mezzo;

I luoghi più significativi di sosta e studio/gioco sono stati quattro:

1. le aiuole alberate, fonte di osservazioni sugli alberi, le cortecce, le foglie

2. il fiume presso il ponte Risorgimento, al livello della banchina: qui si poteva capire l’importanza del ponte, in una città fasciata da un elemento naturale affascinante ma spesso impetuoso e pericoloso; e riflettere sul significato di naturale all’interno di un contesto urbano del tutto artificiale

3. le aiuole di viale Mazzini di fronte alla sede RAI, dove era evidente la differenza tra i numerosi edifici di interesse pubblico presenti e le diverse tipologie residenziali (villino, palazzina, casa a corte) osservate durante il tragitto

4. piazza Mazzini con la grande vasca centrale: presso l’invaso artificiale, i bambini hanno apprezzato dettagli architettonici di arredo urbano – mosaici, fontane, colonne – ma il posto è stato anche ideale per capire meglio il disegno geometrico che fonda il quartiere, la cui forma è generata dalle otto strade convergenti a stella nella vasta piazza

Segue in sintesi lo schema delle schede su cui hanno lavorato i ragazzi durante il percorso didattico della passeggiata per il quartiere.

1. il luogo

1.1. prendi nota dei nomi delle vie e delle piazze che percorri

1.2. un quartiere speciale: perché

1.3. disegna su un foglio a parte un particolare dell’ambiente naturale che vedi (il ponte Risorgimento / monte Mario / il fiume / gli uccelli)

2. gli edifici

2.1. quando è stato costruito il quartiere delle Vittorie? 2011, 1911 o 1811?

2.2. cerca gli alberi e osserva il tronco, le foglie, i frutti

platano / cipresso / albero di giuda / leccio

2.3. disegna qui la foglia di ogni albero

2.4. trova gli edifici pubblici

2.5. trova le case (residenze)

3. la forma

3.1. trova i segnalini sul percorso e unisci con una linea

scuola pistelli / piazza mazzini / parrocchia cristo re / ponte risorgimento / palazzo della rai

3.2. riconosci le forme di piazza mazzini e unisci:

cerchio / quadrato / stella / ottagono

3.3. quale forma ti piace di più? colorala

3.4. scrivi come vorresti che fosse la tua città

3.5. disegna su un foglio un particolare della fontana (aquila, pavimento, forma della vasca)

Pubblicato da Raffaele mercoledì 18 gennaio 2012 0 commenti

Questa “Anagrafe” raccoglie tutti coloro che, nel corso degli anni, sono stati indicati, dai Cittadini, come persone particolarmente gentili nello svolgere il proprio lavoro.

Per questo abbiamo deciso di farle conoscere, pubblicandole nei nostri Calendari e in questa pagina del nostro sito

Persone Gentili inserite nel calendario 2011
Daniela Corrieri e Simona Dosso

Cartucce e forniture per stampa

Via della Giuliana, 30
Rossella Luci e Hanry Olsen

Libreria

P.zza Cavour, 32
Ilaria Barone,Walter Gregorini,Maria Teresa Accalai,Raffaela Luminati

Supermercato

Piazza Adriana 4
Franco Giatti e Valentina Giatti

Edicola

P.zza Bainsizza s.n.c
Isabella Toccafondi

palestra


c/o Parrocchia Santa Lucia, Via S. Lucia
Mario De Gregorio

Macelleria

Viale Carso 25
Mauro Alessandrini

Riparazioni auto

Via del Falco, 21
Juan Jgnacio Cataneo

Bar

Via Fabio massimo, 49
pag071 Ellen Kjellegaard Jensen

Arredo e biancheria danese

P.zza dell'Unità, 14
pag072 Vittorio Iammarino

Riparazioni scarpe

Via Silla, 78
pag081 Serenella Fioretti e Maurizia D'amore

Prelievi

ASL RME, Via Plinio 31
pag082 Romina e Alessandra Di Palo

Mercato Trionfale

Box 180
pag091 Elisa Zita e Linda De Santis

Negozio di fiori

Viale Angelico 267
pag092 Giuseppe e Anna Maria Russo

Pizza al taglio

Viale Carso 27
pag101 Daniele e Natasha Palleschi

Ristorante

Via Tacito 42
pag102 Enzo Ruscitto

Centro Copie

Via Cicerone 72-74
pag11 Andrea e Patrizia Merlani

Bar

Viale Carso 31
pag12 Romana Rosati e Simona Cioli

Farmacia

Via Fabio massimo 78

Persone Gentili inserite nel calendario 2012
pag01_thumb_thumb1

Elena Manetta

Boutique

via Germanico 86

pag01_1_thumb1_thumb2

Massimo Monni

Meccanico

via Teulada 20

pag02_thumb2_thumb2

Antonio Dattolo, Maria Esposito, Ines Miranda

Bar

via Faà Di Bruno 33

pag02_1_thumb1_thumb2

Elazim Karkar, Ehab Gamal Abd

Frutteria

via Tacito 54

pag03_thumb1

Andrea Mengoni

Bar

Borgo Pio 48

pag03_1_thumb

Carlo Pigliacelli

Barbiere

via Dardanelli 11

pag04_thumb2

Sergio e Andrea De Iulio

Ottica

Viale G. Cesare 60

pag04_1_thumb1

Daniela Colonnelli, Daniele Mosca

Materiale elettrico

Borgo Pio 53

pag05_thumb1

Sara Nicoletti

Supermercato

Via Timavo 5

pag05_1_thumb1

Soheil Hampai

Giornalaio

viale delle Milizie

pag06_thumb1

Rita Sharma, Kumar Sudhir

Giostre

Giardino di via Plava

pag06_1_thumb1

Wahidy Hedaytullah, Damiano Marganella

Pizzeria

via Faà di Bruno 16

pag07_thumb1

Stefano Dionisi

Teatro

Vicolo del Campanile 14

pag07_1_thumb1

Maria Del Giudice

Beauty Farm

via Fabio Massimo 39

pag08_thumb1

Paola Agosti, Cristina D’Orazio

Ottica

via De Calboli 47

pag08_1_thumb1

Fabrizio Santucci, Roberto Grilli4

Macelleria

via Sabotino 15

pag09_thumb1

Ercole Pacifici

Farmacia

largo Cervinia 23

pag09_2_thumb1

Glauco Cambi

Orafo

via Dei Gracchi 28

pag10_thumb1

Antonella Lanesi

Supermercato

via Paolo Emilio 12

pag10_1_thumb1

Marco Florio

Restauratore

via Ostia 17

pag11_thumb1

Angelo Arrigoni

Panificio

Borgo Pio 126

pag11_1_thumb1

Nadia Rossi

Farmacia

viale Giulio Cesare 209

pag12_thumb1

Fabrizio Angelini, Stefano Rondelli

Elettronica

via Grazioli Lante 22

pag12_1_thumb1

Emiliano e Antonio Cavaliere

Bar

via Carlo Mirabello 28

Pubblicato da Matteo Barboni venerdì 6 gennaio 2012 0 commenti